La Vita è ciò che oggi ti capita

Pensieri …
La Vita è ciò che oggi ti capita mentre addenti con voluttà una fetta di torta alla mela, ma poi il sapore ed il profumo inebriante della torta stessa ti si fermano in gola e tra le narici strozzandoti quasi.., e pensi che domani probabilmente, questa torta non la assaggerai più.
La Vita, la mia vita è ciò che mi è successo mentre ero intenta a pianificare con il Mio Tutto (il mio compagno di una Vita intera) un tragitto breve e romantico , ma dopo il mese di dicembre del 2013 tutto è cambiato…anche il tragitto della mia vita stessa, non solo fisico ma anche mentale!
Ed eccomi qui a pensare che la vita è bella, ricca di profumi, ricca di gioia, ma non è così. La vita è fatta anche di male incurabile e della lotta per affrontarlo ed ostacolarlo, la vita è fatta di radiografie e manovre cruente, percorsi in corridoi lunghi e grigi di un ospedale ricco di persone in camici bianchi o verdi, che con professionalità e sorrisi cercano di renderti meno duro il tragitto offrendoti a cena anche ..una fetta di mela dopo che hai percorso un lungo tragitto sia di dolore fisico che psichico nell’arco della tua giornata e forse anche di un anno intero! Si la fetta di mela è ciò che ti fa ricordare l’inizio della vita stessa ma anche la fine...Adamo ed Eva e la Mela, la disobbedienza, la consapevolezza che oramai erano diventati mortali e quindi la Vita era diventata ricca oltre che di bene anche di sofferenza..
L’Albero della vita..ne ho visto uno fatto dai pazienti e infermieri nel reparto di degenza..bello mi era piaciuto..mi è piaciuto..

Quindi la Vita è sempre bella viverla e anche se avrà un tragitto diverso dal previsto..importante è viverla appieno godendo delle piccole cose e del grande Amore che ci e mi aiuta a viverla! Amore per il cielo grigio: dietro ai suoi colori si affaccerà l'azzurro e uscirà il sole..grazie Nilo non me lo scorderò più..questo consiglio!
Amore per il sorriso del buongiorno del tuo compagno (il mio Tutto), amore per la carezza che ricevi sul viso o su una mano..questa è vita! Amore per la tua vita stessa..Amore per la tazzina di caffè portatami al risveglio..In ogni gesto stesso vi è l'Amore!!
E la vita desidero viverla il meglio possibile senza pormi ne se ne ma..è così e basta! Ma il basta non deve uccidere l'amore che ho sempre per la mia stessa vita!!...Pensieri un poco confusi..ma veri in una dolce serata di maggio..
Terry (12 maggio 2014)

lunedì 29 aprile 2019


Quelle come me


Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive.

Quelle come me donano l’anima,
perché un’anima da sola è come una goccia d’acqua nel deserto.
Quelle come me tendono la mano ed aiutano a rialzarsi,
pur correndo il rischio di cadere a loro volta.
Quelle come me guardano avanti,
anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro.
Quelle come me cercano un senso all’esistere e, quando lo trovano,
tentano d’insegnarlo a chi sta solo sopravvivendo.
Quelle come me quando amano, amano per sempre.
e quando smettono d’amare è solo perché
piccoli frammenti di essere giacciono inermi nelle mani della vita.
Quelle come me inseguono un sogno
quello di essere amate per ciò che sono
e non per ciò che si vorrebbe fossero.
Quelle come me girano il mondo alla ricerca di quei valori che, ormai,
sono caduti nel dimenticatoio dell’anima.
Quelle come me vorrebbero cambiare,
ma il farlo comporterebbe nascere di nuovo.
Quelle come me urlano in silenzio,
perché la loro voce non si confonda con le lacrime.
Quelle come me sono quelle cui tu riesci sempre a spezzare il cuore,
perché sai che ti lasceranno andare, senza chiederti nulla.
Quelle come me amano troppo, pur sapendo che, in cambio,
non riceveranno altro che briciole.
Quelle come me si cibano di quel poco e su di esso,
purtroppo, fondano la loro esistenza.
Quelle come me passano inosservate,
ma sono le uniche che ti ameranno davvero.
Quelle come me sono quelle che, nell’autunno della tua vita,
rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti
e che tu non hai voluto…


Alda Merini


mercoledì 24 aprile 2019




















Bambina mia,
Per te avrei dato tutti i giardini
del mio regno, se fossi stata regina,
fino all’ultima rosa, fino all’ultima piuma.
Tutto il regno per te.
E invece ti lascio baracche e spine,
polveri pesanti su tutto lo scenario
battiti molto forti
palpebre cucite tutto intorno.
Ira nelle periferie della specie.
E al centro,
ira.
Ma tu non credere a chi dipinge l’umano
come una bestia zoppa e questo mondo
come una palla alla fine.
Non credere a chi tinge tutto di buio pesto e
di sangue. Lo fa perché è facile farlo.
Noi siamo solo confusi,credi.
Ma sentiamo. Sentiamo ancora.
Sentiamo ancora. Siamo ancora capaci
di amare qualcosa.
Ancora proviamo pietà.
Tocca a te,ora,
a te tocca la lavatura di queste croste
delle cortecce vive.
C’è splendore
in ogni cosa. Io l’ho visto.
Io ora lo vedo di più.
C’è splendore. Non avere paura.
Ciao faccia bella,
gioia più grande.
L’amore è il tuo destino.
Sempre. Nient’altro.
Nient’altro. Nient’altro.


Mariangela Gualtieri




venerdì 28 settembre 2018

Quattro

E va bè, ora abiti da altra parte ma non manchi nei luoghi dove ti sei intrufolata a forza: nei nostri cuori... e lì rimarrai.  E come sarebbe possibile scordarti se utilizzo il tuo "nèèèè!"  per impormi quel che dovrei fare e rimando?  Per fortuna (o no?!) so blandirti e farti sorgere un sorriso benevolo e quasi complice.. al cioccolato.
Ciao.


giovedì 28 settembre 2017

Piccola e luminosa stella, nata tre anni fa a mani sicure, oggi ti saluto da qui.
Sempre con affetto.
Sari

martedì 23 maggio 2017

sabato 24 dicembre 2016

Auguri


Buon Natale Monellina
ovunque tu sia.
***
Buon Natale alla tua famiglia
a cui penso spesso.


martedì 20 dicembre 2016

Natale..  Natale da sempre nella nostra immagine significa vedere neve sui monti, colline e pianure e tetti delle nostre case. Tutto ricoperto da questo soffice manto, con gli alberelli addobbati con luci e festoni colorati. Bambini che saltellano intorno agli stessi alberelli fatti nel giardino della casa o nei parchi di città. Bambini che fanno pupazzi di neve con una sciarpetta dai vivaci colori e gli occhi con bottoni o castagne, e il naso con una bella carota..e un vecchio berretto in la testa ridente del pupazzo stesso! Bambini che si tirano le palle di neve e si gettano da pendii con i loro slittini, ridendo e strillando felici. Non solo ma anche gli adulti si impegnano ad addobbare i pupazzi di neve e a preparare con la famiglia dentro casa il presepe o l’alberello. Che magia è l’arrivo del Natale... e ognuno di noi si prepara a modo suo a viverlo... ricordando e magari ripetendo le tradizioni, ciò che in passato in famiglia veniva fatto... E chissà perché ci si sente più buoni e più allegri. Sarà la magia della neve che ricopre tutto, saranno le lucine e i festoni che si vedono in giro, fatto stà che è partito il conto alla rovescia per questa Festa, che è sempre la festa dei bambini che la mattina di Natale trovano sotto l’alberello tantissimi e misteriosi pacchettini. E se magari la neve non scende pazienza ci si ricorda degli anni passati ed è una occasione per riportarli alla mente e tramandarli in famiglia! Ed io desidero che questo si faccia sempre: che i nostri figli si ricordino come hanno trascorso i natali in famiglia...che riascoltino le vecchie canzoni o le nenie natalizie, oppure gli zampognari che ogni tanto ancora si vedono in città ad un angolo della strada. Desidero anche che si tramandi il significato di questa festa: la Nascita di Gesù, del bambinello che porta la Luce a tutti gli uomini! La nascita di un nuovo rinnovamento del cuore..

Terry  -  dicembre 2013



giovedì 29 settembre 2016



Anche tu sarai sempre presente nella nostra vita e nei nostri cuori. 
Cara, cara Terry... non dimenticherò che domani,  come dici, è un nuovo giorno... lo è sempre ed è prezioso il sentirselo ricordare.

mercoledì 28 settembre 2016

Ciao stellina!

Ieri è stato il compleanno della tua piccola grande donna. L'orgoglio per i tuoi figli, l'amore che traspare dalle tue parole, ancora oggi le sento nel mio cuore. Ti abbraccio sorellina del cuore.

Lettori fissi

Archivio blog